I.S.I.S. Oberdan di Treviglio

 
  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Area del Digitale (PNSD)

Anno Scolastico 2016/17



PIANO DIGITALE OBERDAN

Premessa

Il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) è il documento di indirizzo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per il lancio di una strategia complessiva di innovazione della scuola italiana, cui, mediante stretta interazione con il PTOF, ogni scuola fa seguire il proprio Piano Scuola Digitale

Valorizzare la produzione e la distribuzione della conoscenza, nonché la creatività digitale, è la sfida che la scuola deve affrontare, nell’ottica della necessaria garanzia di qualità dei materiali didattici digitali e l’altrettanto necessaria promozione della collaborazione e della condivisione di contenuti, in ambienti rinnovati e aumentati, negli spazi reali e in quelli virtuali.

Il PNSD avviato fattivamente già dal 2015, spinge la scuola ad uno sforzo comune verso il rinnovamento con un programma mirato di formazione del personale, creando/sottolineando, dove già esistono, le sinergie tra il digitale, l’imprenditorialità e il lavoro, promuovendo innovazione, diversità e condivisione di contenuti didattici e opere digitali, bilanciando qualità e apertura nella produzione/fruizione di contenuti didattici, nel rispetto degli interessi di scuole, autori e settore privato..

 

La situazione di partenza..

L’Istituto “Oberdan” sceglie la sfida delle ITC coinvolgendo docenti ed allievi per:

  • valorizzare la familiarità delle generazioni con le tecnologie informatiche accrescendo interesse e motivazione allo studio e all’insegnamento;

  • introdurre gli studenti a un utilizzo cognitivamente efficace delle risorse informatiche, premessa indispensabile per l’aggiornamento costante di conoscenze e competenze al di là del contesto scolastico;

  • favorire l’utilizzo sistematico di strumenti informatici nella didattica o nel caso di lezioni partecipate, il coinvolgimento degli studenti, spinti ad atteggiamenti creativi e collaborativi;

  • estendere i processi di apprendimento al di là delle ore curricolari attraverso la costruzione di piattaforme digitali dove convergano i contenuti digitalizzati delle lezioni integrati da approfondimenti, esercizi, strumenti di risorse di rete e link opportunamente selezionati;

  • utilizzare le numerose risorse documentali qualificate presenti nel WEB;

  • sviluppare la collaborazione con istituzioni culturali e universitarie nel contesto di una condivisione di contenuti didattici (podcast, lezioni in lingua straniera).


Come logica evoluzione e consolidamento del progetto Generazione Web, partito nell’A.S 2012/13, l'Istituto si prefigge con il progetto “Classi digitali” l'obiettivo di:
  • implementare l'infrastruttura tecnologica, aumentando la connettività con la fibra ottica;

  • integrare il numero di device personali nelle classi terze, vista l'espansione dell'Istituto , stimolata anche dalle nuove tecnologie in essere;

  • consolidare l’esperienza degli e-book interattivi auto-prodotti;

  • consolidare l’esperienza di e-portfolio sperimentata dal corso SIA, allargandola a tutte le classi dotate di tablet o note-book;

  • potenziare ulteriormente la comunicazione didattica tra docenti e docenti, docenti e studenti per far sì che gli studenti impossibilitati a frequentare le lezioni (scuola in ospedale, gravi patologie, BES...) oppure che necessitino di recupero possano comunicare/seguire lezioni e svolgere attività didattiche e/o esercitazione suppletive a distanza;

  • diffondere l’utilizzo, in formazione peer to peer dei docenti, di software che permettano di confezionare, somministrare, correggere e archiviare via web prove di valutazione per gli alunni;

  • utilizzare la rete di scuole già esistente - Rete Generazione WEB - per condividere metodologie con altri Istituti, (Cloud School) e consentire un lavoro collaborativo tra docenti di scuole diverse;

  • implementare il repository già esistente in Share Point con materiali prodotti/utilizzati dai docenti per lezioni disciplinari e interdisciplinari;

  • continuare, qualificando, la formazione, anche in ambito e-learning, dei docenti in ambito didattico-tecnologico.

 

Il Piano Oberdan Digitale

In data 10 dicembre 2015 la prof. Maria Igini è stata nominata Animatore Digitale dell’IIS “Oberdan” di Treviglio, al fine di organizzare la formazione interna alla scuola sui temi del PNSD, favorire la partecipazione e stimolare il protagonismo degli studenti nell’organizzazione di workshop e altre attività, anche strutturate, sui temi del PNSD, anche aprendo i momenti formativi alle famiglie e altri attori del territorio, per la realizzazione di una cultura digitale condivisa.

L’individuazione di un Animatore Digitale (A.D.) e di un Team per l’Innovazione consente il potenziamento di quanto già in essere nell’Istituto e avvia di fatto una ulteriore fase del processo di costruzione di una scuola dinamica, fase incentrata su:

  • formazione capillare dei docenti, mirata a diffondere le opportunità offerte dalle ITC e dai linguaggi digitali per supportare nuovi modi di insegnare, apprendere e valutare e consolidare le buone pratiche e le competenze maturate negli anni;

  • creazione di nuovi spazi per l’apprendimento e la comunicazione, anche virtuali e la conseguente formazione alla sicurezza;

  • sperimentazione, condivisione e diffusione di metodologie e processi di didattica attiva e collaborativa;

  • riorganizzazione del tempo del fare scuola;

  • ammodernamento del sito della scuola e nuove forme di comunicazione.

Attori e destinatari del Piano Oberdan Digitale sono quindi gli studenti, i docenti e le famiglie. L’utilizzo delle ITC infatti oggi non può che essere trasversale al raggiungimento degli obiettivi disciplinari e trasversali di ogni Consiglio di Classe, alla didattica di ogni docente in ogni sua fase (preparativa, gestionale e valutativa) e all’apprendimento di ogni studente.

 
1.   Formazione docenti

Fase prima A.S. 2016/17

PNSD

APPLE

GENERAZIONE web

Ikaros

GENERAZIONE web

G.Galilei

Animatore Digitale

(2^p.) 24 ore

Docenti

(corso base) 12 ore

Docenti

Moduli da 8/12/16 ore, per un tot. di 152 ore

 

Docenti

(3 docenti) 4 moduli da 12 ore

Team Innovazione

(3 docenti) 18 ore

Docenti

(corso avanzato)

8 ore

 

 

Docenti a supporto del team (10 docenti) 18 ore

 

 

 

DS e DSGA

36 ore

 

 

 

ATA (2 impiegati di segreteria) 36 ore

 

 

 

 

Come da specifiche indicazioni del PNSD, la formazione dei docenti sarà centrata sull’innovazione didattica, tenendo conto delle tecnologie digitali come sostegno per la realizzazione dei nuovi paradigmi educativi e la progettazione operativa di attività.

La formazione specifica è il momento di partenza verso la diffusione a pioggia dei saperi. Si segnala infatti come strategica l’autoformazione permanente sul portale web della scuola, www.oberdan.it, mediante accesso alla piattaforma Sharepoint, in cui un’apposita repository, consentirà lo scambio e la condivisione dei materiali dei corsi, delle lezioni digitali, di articoli formativi..

Il portale della scuola è uno strumento che offre servizi a tutta la comunità scolastica, come canale ufficiale che veicola gli altri strumenti web, come il registro elettronico, le comunicazioni della segreteria o del Comitato Genitori.

Anche i Dipartimenti per Materia/Assi Culturali diventano luogo di formazione per i docenti, attraverso il confronto e la diffusione dei materiali e delle conoscenze acquisite attraverso i corsi di formazione.


2.   Creazione di nuovi spazi per l’apprendimento e la comunicazione

 

La scuola sta sperimentando nuovi setting di apprendimento, nuove metodologie di approccio alla proposta di apprendimento, nuova organizzazione didattica, nuova tecnologia al servizio dell’apprendimento. Pertanto l’ambiente scuola si apre a nuovi spazi di lavoro, ogni aula è dotata di computer connesso a Internet, con connessione a banda larga e di un proiettore e di casse acustiche. Un numero crescente di studenti è inoltre dotato di Ipad, tablet o notebook, in tal modo un numero sempre maggiore di aule si trasforma in un laboratorio adatto per la didattica digitale, in cui gli alunni lavorano in gruppo per risolvere problemi o per sviluppare progetti.

Notebook

Ipad

Tablet Samsung

Carrelli

3C SIA

31

3B RIM

20

5B RIM

22

 

4C SIA

16

4B RIM

23

5E AFM

19

 

5C SIA

22

3E AFM

21

5A AFM

24

 

 

 

4E AFM

28

 

 

 

 

 

3B LES

29

 

 

 

 

 

4C LES

28

 

 

 

 

 

5A LES

28

 

 

 

 

 

5B LES

24

 

 

 

 

 

3A LSU

29

 

 

 

 

 

3B LSU

29

 

 

 

Distribuzione dei device nell’A.S. 2016-17

E’ in previsione la dotazione di una Biblioteca Scolastica Digitale, accessibile durante l’intera giornata, aperta ai propri utenti e al territorio e in grado di far fronte al prestito digitale delle ultime novità editoriali, su un catalogo, come quello MLOL, di oltre 90000 e-book, continuamente aggiornato, nonché un’edicola internazionale straordinaria e contenuti multimediali gratuiti accessibili senza limiti. Studenti e docenti potranno accedere al servizio da qualunque device, sia da scuola, che da casa o in vacanza.

L’utilizzo delle piattaforme digitali avviene quotidianamente nella scuola e a più livelli, per la produzione di contenuti didattici e l’organizzazione di percorsi formativi, nonché per la repository dei documenti e la comunicazione.
 

  1. Sharepoint come repository dei contenuti e per la costruzione di E-portfolio

  2. I-tunesU per la costruzione di corsi disciplinari mirati nelle classi attrezzate di Ipad

  3. Edmodo per la gestione di classi/materiali digitali

 

3. Diffusione delle buone pratiche di didattica

 

La sperimentazione, la condivisione e la diffusione di metodologie e processi di didattica attiva e collaborativa seguirà vari percorsi:

  • I Dipartimenti per materia e gli Assi culturali sono lo spazio più adeguato per il confronto tra docenti su quanto sperimentato in classe (in materia didattica laboratoriale e digitale) e/o appreso ai corsi di aggiornamento e formazione. Il docente già formato diventa tutor degli altri docenti, guidandoli al cambiamento, in un percorso continuo di formazione peer to peer.

  • La creazione dell’E-portfolio degli studenti delle classi digitali nella piattaforma Share-point consente l’utilizzo di ambienti di lavoro digitali da condividere con la scuola e la famiglia.

  • L’utilizzo di una repository del materiale digitale dei Corsi di aggiornamento e formazione nella piattaforma Share-point per un utilizzo individuale e indipendente da parte di tutti i docenti e uno scambio proficuo di informazioni e di contenuti didattici mediante Internet ed i servizi che offre.

4. Riorganizzazione del tempo scuola

 
La didattica digitale consente un migliore correlazione tra il grado di apprendimento di una certa competenza con il tempo necessario all’allievo per raggiungerla e con il tempo effettivamente impiegato. In questa ottica l’allievo deve avere a disposizione un supporto online o comunque digitale per il suo studio casalingo, come video e altre risorse e-learning come contenuti da studiare.


Le metodologie laboratoriali, in sperimentazione nell’istituto, come la flipped classroom, dilatano il tempo scuola, in certi casi lo ribaltano, mantenendo sempre al centro dell’azione educativa lo studente, per consentire il miglioramento delle interazioni educative in classe, per ottimizzare il rapporto docente/studente, per sviluppare e rafforzare l’apprendimento tra pari e l’apprendimento autonomo.

 

 5.   Ammodernamento del sito della scuola e nuove forme di comunicazione

 
Il sito dell’Istituto è il punto di partenza della comunicazione con le famiglie, la porta di ingresso di una scuola nuova.
Numerose sono le pagine che subiscono significativi cambiamenti nel corso dell’anno, traghettando tante informazioni utili per capire meglio ciò che quotidianamente rende la scuola un esempio di eccellenza didattico-educativa.



Visualizza la documentazione relativa ai progetti informatici sponsorizzati da Generazione web Lombardia


 



NUMERI UTILI  "Guglielmo Oberdan" Viale Merisio, 14 - 24047 - Treviglio(BG)  tel. 0363 49861  fax 0363 303165 
bgis03700g@istruzione.it - bgis03700g@pec.istruzione.it