I.S.I.S. Oberdan di Treviglio

 
  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Lingua Inglese

POTENZIAMENTO LINGUE STRANIERE
Lingua Inglese



Si riporta di seguito uno slogan creato da alcuni studenti.
 

 
 
Potenziamento lingua inglese
 
Referente: Prof.ssa Nossa
Docenti collaboratori: tutti i docenti delle classi seconde, prof. Mandelli, Facheris, D’Antonio, Barone.
 
Nell’anno scolastico 2011/2012 lo studio della lingua inglese è stato potenziato per un’ora curricolare in più alla settimana in tutte le classi seconde dell’Istituto, con i docenti curricolari supportati da un docente madrelingua (per un numero totale di 15 ore).
Il progetto prevede il potenziamento della lingua orale attraverso visioni di spezzoni di films , video e conversazioni mirate, al fine di introdurre la preparazione agli esami delle certificazioni previste nelle classi terze. Al termine del percorso di formazione, è prevista un’attività di “ orienteering” nella città di Treviglio con l’insegnante madrelingua. Gli studenti dovranno orientarsi nella città e dare indicazioni in inglese riguardo ai maggiori punti di interesse.
 
 
Certificazioni linguistiche
 
Referenti:  Prof.sse Nossa, Mandelli e Barazzetti
 
L’Istituto Oberdan prevede il conseguimento delle seguenti certificazioni che attestano i livelli di competenza linguistica raggiunti dagli studenti del secondo biennio e quinto anno:
 
 
Attualmente, in Istituto, sono in atto due progetti per il conseguimento delle certificazioni di lingua Inglese:
  1. progetto curricolare nelle classi terze Erica (3B e 3H) per la preparazione degli studenti a sostenere l’esame PET (Preliminary English Test). Il progetto prevede la collaborazione dell’insegnante madrelingua inglese Diana Hancox. La preparazione è iniziata il 19 settembre 2011 con la presentazione del corso e dell’esame e sta continuando regolarmente con cadenza settimanale. L’esame, che sarà sostenuto dagli studenti selezionati con tests mirati, è previsto in data 12 maggio 2012. Le iscrizioni sono aperte dal 21 febbraio al 10 marzo 2012;
  2. Progetto extracurricolare mirato al conseguimento della certificazione del FIRST CERTIFICATE.  Il progetto prevede un corso extracurricolare di n. 21 ore per gli studenti più motivati delle classi quarte e quinte Erica ed Igea. Gli alunni che hanno aderito al corso sono in totale 18. Coloro che sosterranno la prova d’esame verranno selezionati entro marzo. Il corso è tenuto il mercoledì pomeriggio dall’insegnante madrelingua inglese Fiammetta Cestaro ed è stato presentato prima delle vacanze natalizie. E’ iniziato il 5 dicembre 2011 e terminerà il 16 maggio 2012. L’esame tenuto dal personale dell’ente certificatore British Council è previsto il 12 maggio 2012.
 
  1. PET classi terze Erica:
 
-      N. studenti iscritti: 35
-      Ente certificatore: British Council – Milano
-      La preparazione al PET avviene durante le ore curricolari con il supporto in compresenza del docente madrelingua
 
  1. FIRST classi quarte e quinte Erica e Igea
 
-      N. studenti iscritti: 15
-      Ente certificatore: British Council – Milano
-      La preparazione al FIRST avviene tramite un corso pomeridiano di 21 ore con docente madrelingua – percorso opzionale
 
 
Stage linguistico in Gran Bretagna
 
 
Referente: Prof.ssa Nossa
Docente collaboratore al progetto: Prof.ssa Mandelli
Docenti accompagnatori: Barazzetti, Mandelli, Nossa, Gatti, Garotta
 
Nell’ambito dello stage linguistico all’estero, alcune classi dell’Istituto ( le classi con specializzazione linguistica: 4B-5B-4H-4I) hanno effettuato il soggiorno/studio a CANTERBURY dal 4 marzo 2012 al 10 marzo 2012. Si riporta di seguito la pianificazione didattica dell’attività.
 
 
OBIETTIVI:
 
-      Arricchire il bagaglio di esperienza di vita personale
-      Potenziare l’apprendimento della lingua straniera
-      Migliorare la competenza comunicativa con parlante nativo
-      Saper interagire in contesti culturali diversi
-      Instaurare nuove relazioni in situazioni di quotidianità in un paese straniero
-      Rapportarsi senza pregiudizi ad abitudini differenti dalle proprie
 
REALIZZAZIONE DELL’INIZIATIVA:
 
Dal 4 marzo al 10 marzo 2012 n. 73 studenti dell’Istituto appartenenti alle classi 4^B, 5^B, 4^H e 4^I dell’indirizzo Erica hanno partecipato al soggiorno studio nella località di Canterbury, in Gran Bretagna .
Gli allievi sono stati ospitati da famiglie inglesi e hanno frequentato un corso di 20 ore di lezione settimanali presso la scuola” Concorde International” di Canterbury.
Le lezioni si sono svolte al mattino. All’arrivo gli studenti sono stati sottoposti a tests per verificare il livello di conoscenza della lingua e sono stati distribuiti in piccoli gruppi a livelli differenziati (pre-intermedite, intermediate, post-intermediate, advanced). Durante le ore di lezione è stato privilegiato il potenziamento dello “speaking”. Al pomeriggio sono state invece organizzate alcune visite culturali nel territorio circostante (cattedrale di Canterbury, Roman Museum, visita della città di Canterbury e visita al “Leeds castle”). Gli studenti hanno altresì partecipato ad un’escursione a Londra di un’intera giornata.
Sono state organizzate anche due serate, di cui una dedicata alla visione di un film in lingua (“The woman in black”) e una dedicata ad un particolare tour denominato “Ghost tour”, durante il quale si sono visitate alcune antiche dimore di Canterbury notoriamente “vissute dai fantasmi”. Le rimanenti serate sono state trascorse in compagnia delle famiglie ospitanti; è stata un’occasione unica per conoscere da vicino “ The English way of life”.
Al termine del percorso agli studenti sono state rilasciate due certificazioni:
·       un attestato di frequenza del corso con il livello globale raggiunto;
·       una breve relazione (“course report”) che certifica i livelli raggiunti da ogni studente riguardanti le abilità comunicative, la comprensione, la valutazione sul lavoro prodotto, la partecipazione in classe e il comportamento tenuto durante le lezioni.
Si riportano di seguito le schede relative all’attestato di frequenza e al “course report” redatto da John Innes, un docente del corso.
 

“Le immagini della gita”
 



-   Attestato di frequenza e Course report

-
lettera del docente John Innes
 
             
VALUTAZIONE  DA  PARTE DEI DOCENTI  E  DEGLI  STUDENTI
 
Al termine dell’esperienza didattica è stato somministrato ai docenti e agli studenti un questionario di gradimento per evidenziare i punti di forza e di debolezza dell’attività.
Alcuni alunni della classe 4^I, al loro rientro, hanno elaborato, insieme all’insegnante di Italiano, alcuni articoli di giornale che presentiamo di seguito.
 

- questionario gradimento
 

STAGE IN INGHILTERRA

Dal 4 al 10 marzo 4 classi dell’ITC G. Oberdan hanno effettuato un viaggio in Inghilterra, con l’obiettivo di migliorare il proprio bagaglio linguistico.
Gli studenti, prima di affrontare il volo, sono stati divisi dai docenti in due gruppi; il primo è partito in mattinata, mentre il secondo nel tardo pomeriggio. Una volta atterrati all’aeroporto di Londra, si sono diretti verso l’ambita meta, Canterbury, città in cui hanno raggiunto le famiglie a cui erano stati affidati. Il giorno seguente, muniti di cartina geografica, sono andati in quella che sarebbe stata la loro scuola d’inglese per l’intera settimana, la Concorde International School.
Il primo giorno a tutti gli studenti è stato somministrato un test iniziale, necessario per accertare il livello delle conoscenze linguistiche. Al pomeriggio, dopo la pausa pranzo, la scuola organizzava diverse escursioni. La prima prevedeva un tour nel centro storico della città, la seconda una visita guidata alla cattedrale di Canterbury, una delle più importanti della regione, mentre l’ultima ha avuto luogo al castello di Leeds, ubicato nella località di Maidstone. Al termine di ogni escursione, agli studenti era concessa qualche ora di libertà nella città dove potevano visitare negozi e quant’altro. Il giovedì, ovvero l’ultimo giorno di scuola, la giornata si è svolta nel seguente modo: in mattinata le lezioni si sono svolte normalmente, nel pomeriggio i docenti madrelingua hanno fatto interagire gli studenti con gli abitanti della città.
Durante questo stage, agli studenti sono state concesse due uscite serali organizzate. Il martedì sera ha previsto la visione del film “ The Woman in Black” al cinema, mentre il giovedì sera un Ghost Tour per le vie della città, ma quest’ultimo non è stato apprezzato dalla maggior parte degli studenti. La giornata più gradita è stata l’escursione a Londra durata un’intera giornata, in quanto ha dato la possibilità di osservare i monumenti e gli edifici più importanti di questa grande città, oltre che visitare il British Museum e Covent Garden, dove hanno avuto modo di girare i negozi e di pranzare. Le mete successive sono state Trafalgar Square, Buckingham Palace, St. James’s Park, il Big Ben e Houses of Parliament, London Eye, la grande ruota panoramica.Il sabato mattina, dopo qualche ora libera per effettuare le ultime compere, sono poi ripartiti per l’aeroporto, pronti per far rientro in Italia.


Cl 4^ I Erica
Citterio, Cantù, Iannaccone, Pistoni
 

---------


WHAT A WONDERFUL WEEK

Pioggia e vento, ma tante emozioni: this is England!
Salutata la nostra soleggiata Italia, noi ragazzi di 4^I, accompagnati dalla professoressa S. Mandelli, insieme ad altre classi dell’Istituto “Oberdan”, siamo atterrati nel grigio pomeriggio del 4 marzo alle 18.15 (ora inglese) all’aeroporto londinese di Stanstead. Provvisti di bagagli, zainetto e un pizzico di curiosità, eravamo pronti ad affrontare una nuova esperienza di studio della lingua inglese, nell’antica cittadina di Canterbury.
Per consentire un migliore approccio con la cultura locale, siamo stati ospitati dalle famiglie inglesi per una breve, ma intensa, settimana.
Le nostre giornate erano organizzate dalla “Concorde International”, la scuola presso la quale seguivamo dei corsi mattutini. Nel pomeriggio invece, accompagnati da guide competenti, abbiamo potuto visitare le più importanti attrazioni della città e non solo. Tra queste l’imponente cattedrale, il cuore pulsante della storia di Canterbury, famosa per l’omicidio dell’arcivescovo Thomas Becket, avvenuto nel 1170 a causa di un equivoco tra il re e i suoi cavalieri.
Ci è rimasto particolarmente impresso anche il castello di Leeds, dimora di innumerevoli sovrani inglesi, tra i quali il celebre Enrico VIII. Il suo maestoso giardino, la sua vegetazione rigogliosa e la curiosa presenza di coloratissimi pavoni che, vanitosi, posavano per le nostre foto, hanno fatto sì che questo luogo rientrasse nella nostra lista dei posti assolutamente da rivedere.
“Ladies and Gentlemen, last but not least: London!”.
Ultima e più attesa, la visita a Londra. Un piccolo assaggio dell’atmosfera londinese, dei suoi immensi grattacieli, dei caratteristici taxi, delle inimitabili cabine telefoniche e della sua multietnicità che girovaga in ogni angolo della città.
Primo ad accoglierci, il British Museum. Sessanta minuti per ammirare gli inestimabili tesori della storia qui racchiusi; una scelta accurata su cosa visitare è stata inevitabile.
Una breve pausa per pranzare e per un po’ di sano shopping tra i negozi di Covent Garden e poi subito in marcia verso l’affollatissima Trafalguar Square. Questo è stato il nostro punto di partenza per una lunga passeggiata “no stop” tra i principali monumenti, tra i quali Backingham Palace, S. James Park, Big Ben, Westmister Abbey e il London Eye.
Non c’è dubbio che ci vorrebbe molto di più che un assaggio per gustare a pieno tutte le meraviglie che questa città può offrire, a noi giovani per primi.
Lo stesso discorso vale per tutti gli altri posti visitati che, a causa del poco e del maltempo, non siamo riusciti a vivere nella loro interezza, come sicuramente faremo in un futuro molto prossimo.
Tutto sommato quest’esperienza ha maturato in noi la consapevolezza che, grazie alle competenze linguistiche apprese e la voglia di migliorare, possiamo ritenerci in grado di affrontare una quotidianità tanto diversa dalla nostra come quella inglese.


Classe 4^I Erica
Lanzini Maddalena, Pavon Antonella, Legramandi Eva, Dognini Sara, Sassi Sofia, Trana Iulia, Manenti Gian Marco.


---------


INGHILTERRA: UN PAESE DA SCOPRIRE


Essere inglesi per una settimana? Dopo quattro anni di lunga attesa, noi studenti della 4^I, insieme alle classi 4^B, 4^H e 5^B del corso ERICA dell’ITC G. Oberdan di Treviglio, siamo riusciti a vivere questa magica esperienza, grazie allo stage linguistico.
Si è concluso da qualche giorno lo stage linguistico svoltosi dal 4 al 10 marzo a Canterbury, una cittadina ricca di cultura storica e religiosa, non lontana da Londra. Una full immersion nella lingua inglese che ha portato noi studenti a vivere in prima persona le abitudini delle famiglie britanniche.
Grazie alla disponibilità dataci dai responsabili della Concorde International, abbiamo avuto modo di migliorare il nostro inglese, frequentando quindici ore di lezione con insegnanti qualificati. Durante il resto della giornata abbiamo effettuato attività didattiche e formative, comprendenti escursioni al castello di Leeds, alla cattedrale di Canterbury e alla città di Londra.
Nonostante il clima un po’ a nostro sfavore, è stata un’esperienza nuova ed entusiasmante, che ci ha permesso di arricchire il nostro bagaglio culturale, migliorando le abilità linguistiche di ognuno di noi.
Ci auguriamo quindi che, anche le future classi quarte, abbiano la possibilità di vivere quest’avventura indimenticabile.


Cl 4^I Erica
Eleonora Baronchelli
Sabrina Marra
Marzia Valerio
Giulia Azzolari
Barbara Moroni
Giulia Ferri
Francesca Di Pauli

---------


KEEP CALM AND GO TO ENGLAND

Il 4 marzo 2012 abbiamo lasciato il caldo sole italiano per vivere una settimana di stage nella fredda Inghilterra, dove gli stereotipi riguardanti il tempo non hanno tardato a dimostrarsi del tutto veri. Come si vede spesso nei film, appena scesi dall’aereo ci siamo imbattuti in una tempestosa serata inglese. Una volta lasciato l’aeroporto di Stansted , ci siamo diretti verso la nostra meta: Canterbury. Questa città ci avrebbe poi ospitati per una settimana dal 4 al 10 marzo.
A due a due, noi ragazzi di 4^I, 4^B,4^H e 5^B dell’I.T.C Guglielmo Oberdan di Treviglio, abbiamo avuto modo, una volta giunti a destinazione, di incontrare le famiglie che ci avrebbero ospitato e di fare la loro conoscenza. La fortuna, come si sa, non accompagna sempre tutti, infatti alcuni ragazzi si sono trovati in condizioni di disagio con le famiglie, ma alla fine tutto è andato per il meglio, grazie all’organizzazione efficiente dell’ Istituto Concorde International, che ha provveduto a programmare le attività per la durata dello stage linguistico. La mattina seguente ci siamo recati in quella che sarebbe stata la nostra scuola e siamo stati sottoposti a un test d’ingresso, atto a valutare il livello di competenza linguistica di ciascuno.
Le mattinate si sono svolte completamente a scuola sotto la guida di alcuni professori inglesi, mentre i pomeriggi erano destinati a varie escursioni, tra cui la visita alla Cattedrale di Canterbury, al Castello di Leeds e alla città di Londra. Siamo potuti venire a conoscenza della storia di Canterbury, dalla sua nascita fino ai giorni nostri, attraverso la visita di Canterbury Heritage Museum, dove abbiamo potuto ascoltare la storia dell’arcivescovo di Canterbury, Thomas Becket. Egli è stato assassinato nella Cattedrale di Canterbury che, il giorno dopo, abbiamo avuto il piacere di visitare. Ci siamo sentiti parte dei milioni e milioni di visitatori che ogni anno si recano in questa sede di cristianità anglicana, per ammirare la sua maestosità e per conoscere la reale storia di Thomas Becket, ucciso nel Martirio dai cavalieri di Enrico VIII, per questioni religiose. La nostra terza escursione ci ha consentito di visitare il Castello di Leeds, dove Enrico VIII ha vissuto in compagnia delle sue sei mogli. Questo luogo incantato, che sembrava provenire dalle fiabe, ci ha da subito impressionati per i 200 ettari di parchi e giardini che lo circondano e per le perfette condizioni in cui si è conservato, nonostante l’inesorabile scorrere del tempo, che non si è fatto sentire neanche all’interno del castello, dove gli ambienti e le numerose stanze sono rimaste immutate. L’ultima escursione, quella più desiderata da tutti gli studenti, è stata la visita alla citta di Londra, meta turistica molto ambita e sede di alcuni tra i monumenti più celebri e conosciuti come Buckingham Palace, dove risiede la famiglia reale, Trafalgar Square, piazza famosa per il monumento all’ammiraglio Nelson e punto d’incontro per numerosi giovani e come il Big Ban, la torre campanaria del Parlamento inglese.
Come nelle migliori avventure, la fine dello stage è giunta inesorabile e, stanchi e stremati, ma contenti per la meravigliosa esperienza vissuta, il 10 marzo ci siamo diretti all’aeroporto di Stansted per fare ritorno in Italia, soddisfatti dei giorni trascorsi insieme.

Cl 4^ I Erica
Ammoni Sara
Boschetti Elisa
Malshi Alketa
Ndocaj Esmeralda
 



NUMERI UTILI  "Guglielmo Oberdan" Viale Merisio, 14 - 24047 - Treviglio(BG)  tel. 0363 49861  fax 0363 303165 
bgis03700g@istruzione.it - bgis03700g@pec.istruzione.it